Test allergologico

Le allergie sono sempre più diffuse in tutto il mondo. Spesso però, le persone che presentano i sintomi di un'allergia non vanno dal medico per ottenere una diagnosi. E ancora meno persone sanno quali sono gli allergeni che provocano loro la reazione allergica. Alcuni non sanno neppure che i loro sintomi sono dovuti a un'allergia. Diamo un'occhiata da vicino al tema delle allergie e dei test allergologici.

Cos'è un'allergia?

Una reazione allergica si ha quando il sistema immunitario considera come una minaccia una sostanza del tutto innocua e reagisce ad essa per respingerla. Le sostanze che provocano reazioni allergiche si chiamano allergeni.

Le allergie possono avere ripercussioni sulla vita familiare, sul rendimento lavorativo e sulle attività sociali. I sintomi provocati dalle allergie possono persino compromettere il sonno. Per questo motivo a volte durante il giorno ti manca l'energia giusta per gestire la quotidianità. Alcune allergie possono persino essere letali.

Test allergologico

Allergy testing

Test allergologico

Le allergie sono sempre più diffuse in tutto il mondo. Spesso però, le persone che presentano i sintomi di un'allergia non vanno dal medico per ottenere una diagnosi. E ancora meno persone sanno quali sono gli allergeni che provocano loro la reazione allergica.

Allergy testing

Allergy testing

Alcuni non sanno neppure che i loro sintomi sono dovuti a un'allergia. Diamo un'occhiata da vicino al tema delle allergie e dei test allergologici.

Cos'è un'allergia?

Una reazione allergica si ha quando il sistema immunitario considera come una minaccia una sostanza del tutto innocua e reagisce ad essa per respingerla. Le sostanze che provocano reazioni allergiche si chiamano allergeni.

Le allergie possono avere ripercussioni sulla vita familiare, sul rendimento lavorativo e sulle attività sociali. I sintomi provocati dalle allergie possono persino compromettere il sonno. Per questo motivo a volte durante il giorno ti manca l'energia giusta per gestire la quotidianità. Alcune allergie possono persino essere letali.

Sintomi di una reazione allergica

Le allergie sono tante e diverse. La gravità dei sintomi può variare a seconda dell'allergia. Può anche succedere che i tuoi sintomi siano diversi da quelli di altre persone con la stessa allergia. Allergeni diversi possono provocare sintomi allergici simili. Ne consegue che non è sempre facile scoprire quale sia la vera causa dell'allergia.

Sintomi tipici di una reazione allergica

Allergia ai pollini

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano | Tosse

Allergia agli acari della polvere

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano | Tosse | Eruzioni cutanee, eczema

Allergia ai peli degli animali

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano

Allergia al veleno di insetti

Se i sintomi vanno oltre un dolore percepito come normale, arrossamenti e pomfi nel sito di puntura, dovresti chiamare immediatamente il medico o il pronto soccorso.

Allergia alle muffe

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano | Tosse | Sensazione di compressione del torace o fischio durante la respirazione

Allergia agli alimenti

Gonfiori | Diarrea | Nausea | Eruzioni cutanee | Prurito | Nei casi più gravi: shock anafilattico

Sintomi tipici di una reazione allergica

Allergia ai pollini

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano | Tosse

Allergia agli acari della polvere

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano | Tosse | Eruzioni cutanee, eczema

Allergia ai peli degli animali

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano

Allergia al veleno di insetti

Se i sintomi vanno oltre un dolore percepito come normale, arrossamenti e pomfi nel sito di puntura, dovresti chiamare immediatamente il medico o il pronto soccorso.

Allergia alle muffe

Naso chiuso | Naso che cola | Starnuti | Naso che prude | Occhi che prudono, arrossati, che lacrimano | Tosse | Sensazione di compressione del torace o fischio durante la respirazione

Allergia agli alimenti

Gonfiori | Diarrea | Nausea | Eruzioni cutanee | Prurito | Nei casi più gravi: shock anafilattico

Altre cause dei sintomi

Ricordati che i tuoi sintomi potrebbero avere anche altre cause. Il consumo di determinati alimenti, ad esempio, può causare sintomi sgradevoli quali gonfiori, nausea o diarrea. Alla base di tali sintomi potrebbe esservi un'allergia, ma non è necessariamente l'unica spiegazione. A questo proposito è molto importante operare una distinzione: un'allergia alimentare non è un'intolleranza alimentare. Nel caso dell'intolleranza alimentare l'organismo non è in grado di digerire determinati alimenti.

Per poter individuare il trattamento migliore per i sintomi allergici è necessaria una diagnosi. Il primo passo da fare è eseguire un test allergologico.

Che cosa sono i test allergologici?

I test allergologici possono aiutarti sia a scoprire che cosa provoca i tuoi sintomi, sia a escludere altre cause. Maggiori sono le informazioni ottenute mediante un test allergologico, migliore sarà la gestione dell'allergia.

Il risultato del test allergologico indica quali sostanze scatenano la tua reazione allergica. Grazie a queste informazioni sarà più semplice fare qualcosa per contrastare i sintomi.

Che cosa sono i test allergologici?

I test allergologici possono aiutarti sia a scoprire che cosa provoca i tuoi sintomi, sia a escludere altre cause. Maggiori sono le informazioni ottenute mediante un test allergologico, migliore sarà la gestione dell'allergia.

Un test allergologico può fornirti informazioni fondamentali sulle sostanze che provocano la tua allergia. Ma questa non è ancora una diagnosi. Soltanto un medico può diagnosticare un'allergia. Tutti i test allergologici devono essere messi in relazione con la tua storia clinica e i tuoi sintomi.

Vale la pena fare un test allergologico?

Crediamo che i test allergologici possano essere uno strumento valido. Desideriamo offrirti le informazioni di cui hai bisogno per scegliere il trattamento migliore per te.

Il risultato del test allergologico indica quali sostanze scatenano la tua reazione allergica. Grazie a queste informazioni sarà più semplice fare qualcosa per contrastare i sintomi.

Un test allergologico può fornirti informazioni fondamentali sulle sostanze che provocano la tua allergia. Ma questa non è ancora una diagnosi. Soltanto un medico può diagnosticare un'allergia. Tutti i test allergologici devono essere messi in relazione con la tua storia clinica e i tuoi sintomi.

Vale la pena fare un test allergologico?

Crediamo che i test allergologici possano essere uno strumento valido. Desideriamo offrirti le informazioni di cui hai bisogno per scegliere il trattamento migliore per te.

I risultati del test allergologico ti permetteranno di farti un'idea migliore delle sostanze che in te scatenano una reazione allergica. A questo punto sarà molto più semplice fare qualcosa per trattare i sintomi della tua allergia.

Ad esempio, protrai evitare queste sostanze e valutare il trattamento migliore per te.

I risultati del test allergologico ti permetteranno di farti un'idea migliore delle sostanze che in te scatenano una reazione allergica. A questo punto sarà molto più semplice fare qualcosa per trattare i sintomi della tua allergia.

Ad esempio, protrai evitare queste sostanze e valutare il trattamento migliore per te.

Cosa devo fare per eseguire un test allergologico?

Per ottenere una diagnosi di allergia si può procedere in diversi modi. Puoi iniziare sin da subito considerando le informazioni rilevanti per il tuo caso e decidendo se sia opportuno sottoporti a un test allergologico. Oppure puoi rivolgerti al tuo medico per chiedere un consiglio. Puoi decidere autonomamente come procedere, in ogni caso è importante parlare dei risultati del test allergologico con il medico in modo da ottenere una diagnosi e quindi scegliere consapevolmente l'opzione di trattamento migliore per te.

Che cosa ti aspetta all'appuntamento per un test allergologico?

Ti forniamo subito informazioni utili sullo svolgimento del test allergologico. Per qualunque domanda o dubbio sulle fasi e la procedura presentate qui, ti raccomandiamo di parlarne con il medico.

Il medico probabilmente ti farà qualche domanda sui sintomi dell'allergia: quanto interferiscono con la tua vita? Quando compaiono? Quanto durano? Può essere utile tenere un diario dei sintomi. Così puoi dire al tuo medico come ti senti.

Dato che le allergie si presentano spesso tra i membri della stessa famiglia, potresti dover dire se c'è qualcuno nella tua famiglia che soffre già di raffreddore da fieno (rinite allergica), asma o eczema.

Il tuo medico potrebbe sottoporti a una semplice visita e controllare in particolare occhi, orecchie, naso e gola. Se i tuoi sintomi allergici comprendono la tosse o un fischio durante la respirazione, il medico potrebbe prescriverti una spirometria. In questo modo potrà escludere l'asma.

Se hai sintomi allergici leggeri e la loro causa è palese, il medico potrà consigliarti come gestire la tua allergia. Inoltre, ti parlerà dei possibili trattamenti a disposizione. Se i tuoi disturbi dovessero intensificarsi o se la causa dei tuoi sintomi non dovesse essere chiara, probabilmente ti sottoporrà a un test allergologico. I test allergologici di norma vengono eseguiti da un allergologo.

Find a doctor

Cerchi un allergologo?

Hai deciso di consultare un medico? Ti aiutiamo a identificare un allergologo vicino a te.

Cerchi un allergologo?

Il servizio di appuntamento con gli allergologi può esserti di aiuto.

Prick test ed esami del sangue

Il test allergologico ricerca la presenza della cosiddetta immunoglobulina E (IgE) nel corpo.

L'IgE è un anticorpo prodotto dal sistema immunitario per proteggere l'organismo dagli intrusi. In caso di reazione allergica ad esempio ai pollini, agli acari della polvere o alle punture di insetti, il corpo produce anticorpi IgE che agiscono in particolar modo contro gli allergeni responsabili della reazione allergica. Questi anticorpi inviano alle cellule del tuo organismo il segnale di rilasciare l'istamina. E l'istamina, a sua volta, provoca i sintomi dell'allergia.

Se il tuo corpo produce anticorpi IgE contro un particolare allergene, è presente una sensibilizzazione. Per comprendere il funzionamento di un test allergologico è necessario distinguere tra sensibilizzazione e allergia. Niente paura, ti spieghiamo subito la differenza.

Che cosa si intende per sensibilizzazione?

La sensibilizzazione è il primo passo verso l'allergia. Le reazioni allergiche non si scatenano al primo contatto con un allergene. Prima il tuo sistema immunitario deve riconoscere l'allergene. Se, per esempio, vieni punto da un'ape, il tuo sistema immunitario tiene a mente la struttura di questo allergene per poter produrre anticorpi IgE mirati.

Sensibilizzazione o allergia? Qual è la differenza?

Se il tuo corpo produce anticorpi IgE contro un particolare allergene, è presente una sensibilizzazione. Per comprendere il funzionamento di un test allergologico è necessario distinguere tra sensibilizzazione e allergia. Niente paura, ti spieghiamo subito la differenza.

Che cosa si intende per sensibilizzazione?

La sensibilizzazione è il primo passo verso l'allergia. Le reazioni allergiche non si scatenano al primo contatto con un allergene. Prima il tuo sistema immunitario deve riconoscere l'allergene. Se, per esempio, vieni punto da un'ape, il tuo sistema immunitario tiene a mente la struttura di questo allergene per poter produrre anticorpi IgE mirati. Questo processo è noto come sensibilizzazione.

Sensibilizzato, ma non allergico

In alcune persone, l'organismo ha formato gli anticorpi IgE contro un determinato allergene. Quando però entreranno nuovamente in contatto con l'allergene, non avranno sintomi allergici.

Queste persone presentano una sensibilizzazione, ma non un'allergia. In altre parole: il loro sistema immunitario è sensibile a uno o più allergeni, ma non si manifestano i sintomi dell'allergia.

Sensibilizzazione o allergia?
Qual è la differenza?

Sensibilizzazione o allergia?
Qual è la differenza?

Questo processo è noto come sensibilizzazione.

Sensibilizzato, ma non allergico

In alcune persone, l'organismo ha formato gli anticorpi IgE contro un determinato allergene. Quando però entreranno nuovamente in contatto con l'allergene, non avranno sintomi allergici. Queste persone presentano una sensibilizzazione, ma non un'allergia. In altre parole: il loro sistema immunitario è sensibile a uno o più allergeni, ma non si manifestano i sintomi dell'allergia.

Sensibilizzato e allergico

Altre persone, invece, manifestano sintomi allergici dopo che entrano nuovamente in contatto con un allergene. Queste persone presentano una sensibilizzazione e un'allergia

La sensibilizzazione non porta necessariamente ad avere sintomi. Tuttavia, senza sensibilizzazione non vi sono sintomi.

Non è ancora noto come mai in alcune persone rimanga solo la sensibilizzazione mentre in altre si sviluppi un'allergia. Il nostro sistema immunitario è estremamente complesso e unico. Non sono ancora stati chiariti tutti i processi e i meccanismi che lo regolano.

I test allergologici mostrano la sensibilizzazione a determinati allergeni

I prick test e gli esami del sangue forniscono indicazioni sulla propria sensibilizzazione nei confronti di determinati allergeni. Questo però non indica necessariamente la presenza di un'allergia.

Come già detto, potresti presentare una sensibilizzazione senza sintomi allergici. Per questo è necessario che i risultati del test allergologico vengano esaminati da un medico tenendo conto dei tuoi sintomi pregressi e della tua storia clinica.

Prick test

I prick test vengono impiegati molto spesso per determinare le allergie. Di norma, il prick test si esegue sulla pelle nella parte interna dell'avambraccio. Sulla pelle viene applicata una goccia di liquido contenente l'allergene, quindi la pelle viene leggermente graffiata con un ago.

La maggior parte delle persone trova che il prick test non sia doloroso. Potrebbe tuttavia essere leggermente fastidioso o prudere.

Alla fine del test è necessario attendere 15-20 minuti per ottenere i risultati. Se, nel punto in cui è stata graffiata con l'ago, la pelle inizia a prudere, diventa rossa o presenta un leggero gonfiore significa che sei risultato positivo all'allergene corrispondente. Dopo il prick test, il medico o l'allergologo può discutere dei risultati insieme a te.

In rare cases, skin prick tests can trigger a severe, immediate allergic reaction. That’s why it's important to have skin prick tests performed at an office where appropriate emergency equipment and medications are available.

The skin pricking part of the test lasts about ten minutes. Once this is complete, you will need to wait for 15 to 20 minutes before the results can be analyzed. If the skin around the needle prick area becomes itchy, red and develops a small swelling called a wheal, then you have tested positive for that particular trigger. After your allergy test, your health care provider will be able to discuss your results with you.

Prick test

I prick test vengono impiegati molto spesso per determinare le allergie. Di norma, il prick test si esegue sulla pelle nella parte interna dell'avambraccio. Sulla pelle viene applicata una goccia di liquido contenente l'allergene, quindi la pelle viene leggermente graffiata con un ago. La maggior parte delle persone trova che il prick test non sia doloroso. Potrebbe tuttavia essere leggermente fastidioso o prudere.

Alla fine del test è necessario attendere 15-20 minuti per ottenere i risultati. Se, nel punto in cui è stata graffiata con l'ago, la pelle inizia a prudere, diventa rossa o presenta un leggero gonfiore significa che sei risultato positivo all'allergene corrispondente. Dopo il prick test, il medico o l'allergologo può discutere dei risultati insieme a te.

Esame del sangue per rilevare allergie

Per capire a che cosa sei allergico, il tuo medico può anche prescriverti un esame del sangue. Gli esami del sangue sono particolarmente utili se hai una malattia della pelle. Inoltre, in caso di assunzione di alcuni medicinali i risultati del prick test potrebbero risultare falsati. Gli esami del sangue vengono prescritti solitamente quando il prick test non fornisce risultati chiari.

Con l'esame del sangue non entri direttamente a contatto con l'allergene, ma viene prelevato un campione del tuo sangue, che viene esaminato in laboratorio. Il laboratorio controlla il livello di IgE nel sangue.

Che cosa dovresti fare dopo un test allergologico

Hai eseguito un test allergologico e il tuo medico ti ha comunicato la diagnosi. Ora hai ricevuto tutte le informazioni importanti sulla tua allergia e puoi gestirne i sintomi in modo mirato.

Se, ad esempio, soffri di un'allergia ai pollini, puoi controllare la concentrazione pollinica attuale e programmare la tua giornata di conseguenza. Oltre a questo puoi scoprire quando dovrai mettere in conto maggiori limitazioni durante la stagione dei pollini. Puoi anche iniziare a gestire l'allergia prima che inizi la stagione dei pollini.

Forse, ora che sai cosa provoca la tua allergia sei anche in grado di comprendere meglio le tue reazioni allergiche. Se ad esempio sei allergico ai pollini della betulla, potresti avere reazioni allergiche anche alle mele e al sedano. In questo caso si parla di reazioni allergiche crociate.

Oppure, se sei allergico alle muffe o agli acari della polvere dovresti cercare di mantenere un livello di umidità costante in casa e ridurre la presenza di muffe e acari.

Lo stesso vale per le reazioni allergiche ai peli degli animali. Puoi fare in modo che l'aria che respiri contenga il minor quantitativo di allergeni possibile.

L'importante è che parli subito con il tuo specialista delle possibilità di trattamento così da poter scegliere l'opzione più adatta a te. Con la nostra funzione di ricerca di uno specialista trovi subito un allergologo nella tua zona.

Condividi le tue esperienze con noi

Grazie per aver letto questo articolo fino alla fine. Siamo interessati a conoscere le tue esperienze. Pensi di voler fare un test allergologico? Ti sei già sottoposto a un test allergologico? Il fatto di sapere a che cosa sei allergico ha cambiato qualcosa? Visita la nostra pagina Facebook o inviaci un'e-mail e condividi con noi la tua esperienza.